Design della cucina confortevole e funzionale 11 metri quadrati – banking-on-green.com

Design della cucina confortevole e funzionale 11 metri quadrati

Design della cucina confortevole e funzionale 11 metri quadrati

Coloro che sono stati rannicchiati in una cucina di 5 o 6 metri, lo spazio, quasi due volte più grande, all’inizio sembra incredibilmente enorme e promettente. In questa zona, puoi davvero posizionare una zona ergonomica per cucinare, e armadietti per riporre utensili, e persino un gruppo di pranzo a tutti gli effetti. Ma questo è possibile solo nella condizione – progettazione e progettazione della cucina di 11 mq. Dovrebbe essere attentamente pensato, altrimenti la stanza, indipendentemente dal filmato, sarà vicina, noiosa e poco funzionale.

Le basi della scrittura del design – la creazione di uno schizzo

È impossibile organizzare razionalmente lo spazio, mantenendo tutti i dettagli nella tua testa. Pertanto, una matita e un metro a nastro – questa è la prima cosa che devi fare se decidi di riorganizzare in modo indipendente la cucina. Nonostante l’apparente laboriosità di questa tecnica, il disegno rivela chiaramente i vantaggi e gli svantaggi di questo o quel tipo di pianificazione e quindi semplifica enormemente la ricerca della disposizione ottimale degli elementi di base.

11 metri quadrati sono sufficienti per una comoda sistemazione in cucina:

cucina

Cucina 11 metri quadrati

Affinché l’arrangiamento disegnato in futuro sia il più reale possibile, presta particolare attenzione alle misurazioni. Oltre alle dimensioni generali della stanza (ovvero altezza, larghezza e lunghezza), sono necessari i seguenti parametri:

  • larghezza e altezza dell’apertura della finestra, la distanza da essa al muro e dal pavimento al davanzale;
  • larghezza e altezza della porta, e se c’è un balcone – e la porta del balcone, così come la loro posizione rispetto alle pareti;
  • ubicazione e dimensioni degli elementi delle comunicazioni interne – sbarramenti, radiatori per riscaldamento, cappa di aspirazione, ventilatore, colonna di gas, tubo del gas, ecc.
  • Le figure ottenute dovrebbero essere trasferite su carta dopo un accurato controllo. Come base dello schizzo, usa un foglio di quaderno in una gabbia, o meglio ancora – una carta di coordinate della scala (millimetro), che ti aiuterà a resistere alla scala adottata. A proposito, anche le sue dimensioni sono importanti: per comodità, scegli un rapporto di 1:10 o 1: 5.
misurazione della cucina

Schema di misura della cucina

disposizione della cucina

Opzione di layout 11 metri quadrati. m.

Suggerimento: Per identificare le irregolarità delle pareti, misurare la loro lunghezza a 3 diversi livelli – 150, 850 e 2000 mm dalla superficie del pavimento. Inoltre, non dimenticare di fissare sullo schizzo il percorso di apertura della porta.

Come risultato del lavoro svolto, si avrà un piano della cucina in una vista dall’alto e laterale (scansione a parete) con un riflesso accurato delle sue caratteristiche di progettazione. Creare alcune copie di xerox in modo da poter lavorare sulle opzioni di layout senza timore di corrompere lo schizzo originale e passare al lato tecnico del progetto di progettazione.

La disposizione dello spazio cucina – opzioni per 11 metri quadrati. m.

Il tuo compito in questa fase è quello di trovare il modo migliore di organizzare oggetti fissi tenendo conto delle proporzioni della stanza. La sua implementazione sarà abbastanza ovvia per i proprietari di cucina rettangolare di 11 mq. – Il design di uno spazio della forma corretta non è appesantito dalla necessità di attrezzare varie nicchie e sporgenze. Ma le aree non standard richiedono un approccio speciale. Tuttavia, per loro ci sono diverse soluzioni interessanti.

design della cucina

Il design della stanza è di 11 metri quadrati. con un lavandino vicino alla finestra

disposizione della cucina

Disposizione della cucina con bovindo

Layout in una riga – per stanze rettangolari strette

Se la cucina ha una configurazione allungata, il suo filmato non ha importanza, dal momento che solo un orientamento del set di mobili è disponibile qui – lungo una delle pareti lunghe. Essere turbati perché non è necessario – questo layout ha i suoi vantaggi, piuttosto tangibili:

  • basso costo – il prezzo di produzione di cucine lineari è sempre inferiore a, ad esempio, angolare, inoltre, è sempre possibile trovare un’opzione adatta nella forma finita;
  • layout compatto – su 11 metri quadrati è possibile posizionare liberamente quasi tutto ciò che è necessario, lasciando abbastanza spazi aperti;
  • facile accesso a prodotti e utensili – mancanza di ripiani e armadi profondi, i dispositivi multilivello consentono di manipolare rapidamente gli accessori della cucina e quindi di ridurre i tempi di cottura;
  • modularità degli elementi – la cucina a una fila può essere trasformata in modo modulare, è sempre possibile integrare il layout tradizionale con un tavolo mobile o un carrello per servire.

Ovviamente vanno menzionate anche le carenze della cucina lineare. Il primo di questi è la banalità, perché tale variante si trova in ogni seconda cucina, quindi può essere chiamata spazzata fino ai buchi. Tu, come nuovo designer, dovrai lavorare sodo sul design decorativo della stanza, per darle almeno un po ‘di personalità.

Il secondo meno è la mancanza di spazio per il lavoro e lo stoccaggio. Tale layout non lascia molto spazio per gli armadi di primo e secondo livello, al fine di aumentare l’area è necessario fornire in anticipo moduli aggiuntivi. Questo si applica all’area di lavoro, quindi, molto probabilmente, dovrai spesso utilizzare il tavolo della cucina in questo ruolo.

armadio da cucina

Cucina di una stanza

cucina con balcone

Design lineare della cucina con balcone

Il terzo punto importante non è la comodità di cucinare da diversi chef allo stesso tempo. Spostarsi dal frigorifero al lavandino o alla stufa minaccia di continue collisioni con anche due persone, per non parlare di altri assistenti, quindi quando si sceglie una cucina diretta, si può preparare a rinunciare ad aiutare oa condividere compiti.

Layout a due file: un’opzione per la cucina

La posizione dei mobili da cucina a due pareti polari è possibile se la cucina è abbastanza ampia – circa 2,5 m. Altrimenti, la distanza tra gli elementi dell’auricolare sarà inferiore a 120 cm, il che causerà notevoli disagi per la padrona di casa durante il viaggio. Un modo simile di organizzare lo spazio è adatto per il design della cucina di 11 metri con un balcone, che può prendere una zona pranzo, un frigorifero o un sistema di stoccaggio.

Inoltre, questa cucina sembra molto più interessante, i suoi pregi includono:

  • la possibilità di posizionare il lavello, il frigorifero e la piastra nel modo più ergonomico: un triangolo con lati di 1,5-2 m;
  • uso efficace dell’intero spazio della cucina, compreso un balcone o una loggia;
  • disponibilità di un gran numero di posti per lo stoccaggio e una spaziosa area di lavoro;
  • costo relativamente basso dei mobili rispetto alla disposizione degli angoli.
cucina comunicante

Layout parallelo della cucina

cucina con balcone

Disposizione della cucina parallela con balcone

Per quanto riguarda le carenze, purtroppo sono anche sufficienti:

  • Il set di 2 file dovrebbe essere fatto su ordinazione, poiché i mobili finiti non forniscono il massimo spazio;
  • se non si dispone di un tavolo da pranzo sul balcone o in un’altra stanza, una delle file dovrà essere accorciata per trovare un posto per lui in cucina;
  • due o tre cuochi in un passaggio stretto sono difficili da perdere.

Va inoltre notato che negli edifici seriali tutte le comunicazioni si trovano solitamente su un lato della stanza. Qualsiasi trasferimento di un lavello o di una stufa porta alla necessità di portare tubi e, allo stesso tempo, di impegnarsi nella legalizzazione della riorganizzazione.

D’altra parte, la divisione della stanza in zone con pianificazione parallela è un compito molto semplice. Un lato può essere completamente consegnato ai processi di lavoro, e l’altro servirà da deposito: qui puoi tranquillamente mettere il frigorifero, il vino, gli armadi e le colonne con elettrodomestici da incasso.

Suggerimento: Per motivi di sicurezza ed ergonomia, distribuire il lavello della cucina e il piano di cottura negli angoli in modo che vi sia una distanza tra loro di almeno 50 cm e non più di 2 m.

Esempi di layout a 2 file con una zona pranzo alla finestra:

cucina

Esempi di layout a 2 righe

disposizione della cucina

Layout di cucina con zona pranzo

Combinazione angolare: per le casalinghe diligenti

La disposizione a forma di L conferisce alla cucina un aspetto completo. Questa opzione è ottimale per una stanza media, a forma di quadrato. Due delle pareti adiacenti in questo caso si trovano convenientemente in uno o due ordini di armadi, e in un angolo, in prossimità del riser, di solito mettono un lavandino. A sinistra di esso (se hai una mano destra), un frigorifero è installato, e sulla destra – un piatto. Per i mancini, la disposizione ottimale dei dispositivi è ottimale.

Quali sono le buone cucine angolari? I modelli moderni sono soddisfatti della spaziosità: in un’area relativamente piccola, è possibile trovare un set di mobili e attrezzature necessari: da una cucina o da un forno da incasso a un forno a microonde e un robot da cucina. È importante che dopo aver installato gli elementi della cucina interna 11 metri quadrati. È abbastanza libero di attrezzare una sala da pranzo di dimensioni complete, sia che si tratti di un angolo cottura compatto o di un tavolo enorme con sedie.

disposizione

Il perfetto triangolo di lavoro nella cucina ad angolo …

cucina

… e la sua implementazione

Oltre alla pratica suddivisione in zone, ci sono altri aspetti positivi nella scelta del layout angolare:

  • angolo – una base eccellente per creare un triangolo di lavoro, mentre lui stesso è anche coinvolto dal punto di vista funzionale;
  • lo spazio disponibile è sufficiente per rendere l’angolo interno non rettilineo, ma smussato, e ciò consente di installare nell’angolo un grande lavello, un frigorifero angolare e persino un mobile con elettrodomestici incorporati;
  • se le “spalle” del set da cucina sono abbastanza lunghe, c’è la possibilità, senza molti danni, di abbandonare completamente o parzialmente i moduli superiori, che immediatamente daranno alla cucina un aspetto moderno e una facilità di percezione.

Allo stesso tempo, la disposizione degli angoli non è molto adatta alle cucine strette: una “spalla” troppo breve è irrazionale. È difficile adattarlo a una stanza con cornicioni, nicchie o semplicemente con pareti curve. Preferito dall’installazione di molti luoghi di un lavandino – nell’angolo – non è sempre giustificato, dal momento che è particolarmente scomodo usarlo, specialmente per le persone alte. Infine, le cucine angolari sono quasi sempre più costose, perché sono assemblate un bel po ‘di hardware sofisticato.

angolo cucina

Un esempio di una cucina ad angolo con una “spalla” corta è costoso e inefficiente

bancone bar

Quindi il bar nella cucina di 11 metri non è necessario da mettere – la persona seduta dietro può essere colpita da una porta

Dove mettere un divano nella cucina a forma di U.

Quando le dimensioni dell’appartamento lasciano molto a desiderare, o la famiglia vuole passare più tempo insieme, diventa molto importante posizionare il divano a 11 metri sulla zona TV. Se questo vale anche per te, fai attenzione alla disposizione a forma di U: solo nel tuo caso è necessario disporre i mobili non a tre pareti, ma a due, e mettere al centro della stanza un tavolo a penisola.

Quindi puoi dividere inizialmente lo spazio in due zone, una delle quali è quella di mettere un divano, e di fronte ad essa appendere un pannello televisivo, e incontri accoglienti saranno disponibili per tutti i membri della famiglia, inclusa la hostess di cucina. Inoltre, con questo layout, si osserva facilmente la regola di un triangolo, c’è spazio sufficiente per i piatti e la penisola al centro della stanza fungerà da piano di lavoro e da una griglia per la distribuzione / servizio dei piatti.

Suggerimento: Il davanzale della finestra può anche essere incluso nella zona attiva, disponendolo sotto forma di piano d’appoggio per tagliare il cibo o sotto un lavandino.

Esempio di un layout a forma di U con una zona pranzo:

cucina

Esempio di cucina a forma di U.

Con ovvi vantaggi, tale soluzione presenta molti svantaggi significativi:

  • Questa zonizzazione è impossibile per una cucina quadrata;
  • a causa della separazione invece di una stanza spaziosa si ottengono due zone in miniatura, in cui anche tre persone si sentiranno a disagio;
  • il passaggio tra il tavolo e la penisola è troppo stretto – meno di 1 m, il che rende l’uso di elettrodomestici molto più complicato;
  • nella penisola è necessario posizionare una piastra o un lavandino, che richiede il trasferimento di tubi e il coordinamento con i servizi pertinenti.

A giudicare dagli esempi su diverse foto, il design cucina-soggiorno di 11 mq. Più realistico se si combina la cucina con una stanza adiacente. Nonostante il fatto che in questo modo la riprogettazione si complichi ulteriormente, lo spazio risultante sarà sufficiente per una sistemazione confortevole della famiglia e degli ospiti. Per organizzare i mobili in cucina, utilizzare la combinazione standard a forma di U.

Combinando la cucina con il soggiorno:

A17
a19

Principi di base dell’allocazione dello spazio

Uno dei più comuni errori principianti nel mondo del design – il riempimento di cucina devaysami dopo la sua installazione. In effetti, l’elenco degli elettrodomestici necessari dovrebbe essere compilato non appena avrai deciso il layout della cucina. Va ricordato che 11 quadrati non sono ancora sufficienti per realizzare tutti i desideri, e questo impone alcune restrizioni sulla gamma e le dimensioni degli elementi interni.

Quando si risparmia spazio, scegliere attrezzatura multifunzionale – robot da cucina, frigorifero con macchina da caffè incorporata, forno a microonde. Oppure vai dall’altra parte: conoscendo i bisogni della tua famiglia, determina i dispositivi più necessari e in anticipo fornisci loro posti. In caso contrario, con un rifornimento non pianificato del “technopark” della cucina, sarà necessario creare una superficie di lavoro con gli strumenti o rimuoverli e rimuoverli costantemente nell’armadio.

I posti per gli elettrodomestici dovrebbero essere forniti in anticipo:

elettrodomestici

Luoghi per elettrodomestici

elettrodomestici

Elettrodomestici in cucina

Per una classifica dello spazio competente, utilizzare diverse raccomandazioni:

  • calcolare la comoda altezza delle superfici di lavoro come segue: misurare la distanza (in mm) dal braccio piegato nel gomito al pavimento, dal numero ricevuto sottrarre 78 mm – il valore ottenuto è il valore richiesto;
  • la distanza minima dal controsoffitto ai pensili è di 50-70 cm;
  • altezza della cappa sopra il fornello a gas – 75 cm, sopra l’elettrico – 65 cm;
  • per un facile accesso a scatole e scaffali, garantire una distanza tra le linee opposte di armadi di almeno 1 m, e meglio – 1,2 m;
  • in modo che le porte possano essere aperte liberamente, non mettere il pavimento e gli armadi sospesi vicino alle pareti o installare scatole o lavastoviglie nell’angolo;
  • Il forno deve essere posizionato al livello del piano di lavoro, e non al di sotto, sotto di esso.

Disporre condizionatamente sul disegno tutti gli elementi, studiare la posizione delle prese elettriche – dovrebbero essere sufficienti che nella nuova cucina non sia necessario utilizzare prolunghe. Dopo aver assorbito le sfumature tecniche, puoi andare direttamente al lavoro creativo – design della cucina 11 m2.

scansione

Scansione a muro con posizioni per prese

Decorazione decorativa della cucina – tecniche di progettazione

Uno dei vantaggi di una piccola cucina è che non devi pensare a cosa riempire lo spazio libero rimanente. Il tuo capitolato d’oneri in questo caso consiste nello sviluppo di un concetto generale, nella definizione di una direzione di stile e nell’individuazione delle soluzioni di colore ottimali. Tutto questo, anche se non a livello professionale, ma è del tutto possibile eseguire, seguendo semplici regole.

Formazione dell’idea principale

Cosa vuoi pensare nella tua cucina? Vuoi che i suoi muri ti ricordino una dieta sana? Risvegliare l’appetito? Creata un’atmosfera amichevole? O forse ricordi evocati di viaggio? Le risposte a queste domande sono tutt’altro che inutili: tutte contribuiscono alla nascita di un’idea generale del design, dalla quale vi baserete sulla scelta del decoro.

“Sentire” l’idea, non dimenticare di prendere in considerazione le peculiarità della tua famiglia. I suoi membri sono dinamici, atletici e facili da scalare o, al contrario, riflessivi e calmi? È del tutto possibile che i tratti caratteriali predominanti si potrebbe desiderare di non stress, ma piuttosto, per bilanciare con l’aiuto di interni – Equip choleric uno spazio tranquillo per aggiungere colori brillanti emotivi flemmatici, e creare un perfezionista condizioni eclettico.

Scegli il tema del design, in base alle preferenze familiari o personali:

A23
A24
A25

Suggerimento: La prima, sebbene non molto chiara, immagine del futuro design può essere ottenuta pensando a come superare le carenze esistenti della stanza: nicchia, condotto di ventilazione, caldaia a gas, ecc.

Al momento devi diventare una sorta di detective – ri-conoscenza con le preferenze e gli interessi delle famiglie, per cercare le idee chiave nei media elettronici e di stampa, metterli in un collage foto preferite. Successivamente, questa selezione offrirà un buon servizio, ad esempio, ti permetterà di orientarti nella scelta dei mobili, selezionando sfumature, materiali o fermandoti da acquisti non necessari.

Dopo aver raccolto idee, provare a visualizzare sullo stesso disegno o con l’aiuto del programma di progettazione 3D che si riceve, se si decorano in conformità con le foto della cucina interna trovato di 11 metri quadrati. È possibile che l’area della stanza o le funzioni di illuminazione non consentano di realizzare il progetto di progetto desiderato, e dovrà essere adattato alle condizioni esistenti.

Come scegliere una direzione di stile alla moda

Il desiderio di tenere il passo con le moderne tendenze di design degli interni è abbastanza spiegabile: da loro seguito, è possibile semplificare la ricerca per un creativo, di esprimersi nel modo più completo possibile, e allo stesso tempo impressionare gli altri, abituati a soluzioni simili. Forse è per questo che le persone abbandonano sempre di più i classici e la modernità onnipresenti in favore di stili nuovi e insoliti.

cucina

Alla moda ora in stile scandinavo

interno della cucina

Una delle novità è un loft nell’interno della cucina

Tra le novità più popolari, i designer chiamano i seguenti stili:

  • kontemporari – abbastanza semplice e flessibile nelle prestazioni, questa direzione presuppone l’uso degli oggetti interni più funzionali ed economici, sostenuti in una tavolozza di colori neutri;
  • Ecostyle – la sua idea principale è il desiderio umano di preservare la natura, in modo da accogliere tutti i tipi di usi per i materiali riciclati, come vecchie tavole per pavimenti, così come l’arredamento – fitosten di viti rampicanti o verde che vive in vasi di terracotta;
  • industriale o loft – nella forma pura per realizzare su 11 metri quadrati. m. La cucina, questo stile non funziona, ma è possibile prendere in prestito alcuni elementi, ad esempio, lasciare tubi aperti e condotti, per stilizzare la tavola, presentandolo come un settore, di emettere una delle pareti sotto forma di mattoni a vista o cemento.

Per coloro che non sono pronti a fare cambiamenti radicali, si può consigliare a qualsiasi stile classico di essere integrato con diversi dettagli da una o anche due direzioni preferite. In questo caso, puoi sperimentare con entrambi gli stili vicini allo spirito e, a prima vista, con quelli incompatibili.

disposizione

Layout standard in stile non standard design – pop art

interno della cucina

Esempio di interior design nello stile di Contemporary

Organizzazione dell’illuminazione – la base del design della luce

Nelle cucine moderne, l’uso di una singola fonte di luce è considerato dai professionisti come un errore. Con l’aiuto dell’illuminazione multilivello è possibile dividere espressivamente e ampliare otticamente lo spazio, aggiungere comfort mentre si lavora in cucina, al momento giusto per modificare il livello di luminosità della luce, creando così un’atmosfera diversa nella stanza.

Un’eccezione può essere fatta per uno spazio molto piccolo, ma per una cucina di 11 quadrati, il progetto di retroilluminazione richiede già un lavoro abbastanza serio. Prima di tutto, è necessario fornire l’illuminazione per tutte le aree funzionali:

  1. funzionamento – sul perimetro del piazzale o sotto i mobiletti superiori sono solitamente installate lampade alogene o nastro a LED, fornendo un’illuminazione economica ed efficiente;
  2. sala da pranzo – sopra il tavolo al soffitto o alla parete singola sospesa con lunghezza regolabile o sistema di autobus con un sistema di apparecchi rotanti;
  3. ricreazione – l’illuminazione può essere realizzata con una lampada da terra o un applique.

Quando si sviluppa illuminazione zonale, non è consigliabile dimenticare la luce superiore necessaria per una distribuzione uniforme del flusso luminoso in tutta la zona cucina. Viene creato installando un lampadario o incorporando diverse lampade nel soffitto. Se lo si desidera, è possibile andare oltre organizzando un’illuminazione alternativa per armadi, quadri o fotografie, attraversamenti a pavimento, cornici per finestre.

Metodi per implementare l’illuminazione zonale:

illuminazione

Illuminazione zonale della cucina

illuminazione

Illuminazione della cucina

Regole per la selezione dei colori

Puoi scegliere le sfumature, guidate solo dal tuo gusto personale, e questo è un approccio completamente giustificato. Ma per proteggersi dagli errori, leggi i principi professionali per determinare la tavolozza appropriata:

  • Il colore degli elementi più massicci è chiamato base, è possibile raccogliere più tonalità complementari e separanti;
  • è consentito combinare un massimo di 4-5 sfumature da una scala calda o fredda (per un aumento visivo di una cucina di 11 metri, i toni freddi sono più appropriati);
  • determinato dalle combinazioni, si deve tenere conto che i colori contrastanti comprimono lo spazio e le tonalità monocromatiche contribuiscono alla sua espansione visiva;
  • cucina con finestre che si affacciano a nord, è meglio fare in rosso, giallo, colore arancione, mentre la posizione della camera nella parte sud-orientale suggerisce che è necessario preferire blu, azzurro, verde, lilla;
  • più giovani sono i membri della famiglia e meno tempo passano in cucina, più è luminoso decorarlo e viceversa;
  • toni e mezzitoni selezionati dovrebbero essere correlati al concetto generale e alla stilistica della cucina.

La combinazione di colori ottimale completerà il “vestito” della tua cucina:

A31
A32
A33

Molto probabilmente, in questa fase hai già inserito la rabbia del design, perché il design della tua cucina – questo è davvero un processo affascinante. Tuttavia, non sopravvalutare le proprie capacità e, se necessario, consultare i professionisti: i loro consigli ti aiuteranno a risparmiare tempo e denaro.

Selezione video di idee moderne per la cucina di 11 metri

https://www.youtube.com/watch?v=ncxmB0A20MM

decor

Leave a comment



iphonevideorecorder.com
mgcool.cc
deadmansbones.net
fearlesslycreativemammas.com
thefunky-monkey.com
openssi.org